Archivio mensile: dicembre 2014

Pandolce genovese


Lo  ammetto …… sono un po in ritardo……. ma …………………..ecco il mio pandolce genovese “alto” in una versione piuttosto veloce 
( la ricetta originale prevede dei tempi molto lunghi e l’utilizzo del lievito madre)



DSC_0066-1


Ingredienti


300 g farina “00”

200 g farina di manitoba

25 g di lievito di birra

150 g di zucchero

1 pizzico di sale

100 g di burro morbido

250 g di acqua

150 g di uvetta

100 g di canditi

100 g di pinoli

2 cucchiai di acqua d’arancio

2 cucchiaini  di semi di finocchio

Preparazione

 Iniziate diluendo in una ciotola il lievito con 50 g di acqua, 50 g di farina e 1 cucchiaino di zucchero e lasciate fermentare per 30 minuti.

Unite quindi il composto fermentato con la restante farina, lo zucchero il burro tagliato a pezzetti , il sale e l’acqua e iniziate a lavorare a mano o con una planetaria fino a che l’impasto risulta liscio ed  omogeneo.

Unite ora l’uvetta ammorbidita nell’acqua e ben strizzata, i canditi, i pinoli e i semi di finocchio e amalgamate il tutto fintanto che risulta tutto omogeneamente distribuito nell’impasto.

Trasferite ora tutto in  una terrina e lasciate lievitare per non meno di 3 ore in un luogo tiepido e lontano da correnti.

Trasferite l’impasto cosi’ raddoppiato sul piano di lavoro , date una forma tonda o se preferite dividete l’impasto in 10 pezzature e formate dei piccoli pandolci.

DSC_0038

Trasferite su di una teglia ricoperta di carta da forno e fate lievitare per altre 3 ore coprendo con un canovaccio.

Al momento della cottura praticate 3  tagli sulla sommità di ciascun pandolce disegnando un triangolo ed infornate a 180° ( forno statico) per 1 ora

Se decidete di fare dei pandolci piu’ piccoli anziche’ un unico pandolce, cuocete per circa 35 minuti

DSC_0081DSC_0063

DSC_0079

 

 Buon appetito………e Buon Natale a tutti………

Focaccia al formaggio di Recco

 Per chi non la conoscesse, la focaccia al formaggio di Recco  e’ un prodotto tipico di questa cittadina della riviera Ligure di Levante.
Nonostante l’uso di ingredienti semplicissimi il risultato e’ davvero strepitoso tant’e’ che questa focaccia e’ conosciuta in tutto il mondo 
Vi consiglio di provarla perche’ ne vale davvero la pena……………
……..per chi invece gia’ la conosce …..beh non c’e’ bisogno di dire nulla ………se non provare a farla………..
 

DSC_0031

Ingredienti
( per una teglia tonda di cm 36 ed una rettangolare di cm 45×32)
 500 g farina “0” o manitoba
300 g acqua a t.a.
40 g olio EVO
10 g sale fino
500 g stracchino
Preparazione
Per prima cosa iniziate a preparare la pasta ( a mano o con la planetaria o con il Bimby)
 Se fate l’impasto a mano o con la planetaria mescolate acqua e olio , aggiungete il sale e quindi poco alla volta la farina e impastate  fino ad ottenere una pasta molto elastica
Se invece utilizzate il Bimby mettete nel boccale la farina e l’olio e il sale,impostate 3′ vel 3 a 50°  
Spatolate, aggiungete l’acqua e impastate per 20” a vel 4/5DSC_0001
Avvolgete  ora la pasta  ermeticamente con della pellicola in modo che non faccia la crosta  e mettetela a riposare per almeno 1 ora
 Dividete ora in due pezzature e arrotolatele DSC_0003-1
Spolverate  il tavolo di lavoro con della farina , tagliate a meta’  una delle due pezzature e schiacciate uniformemente con il mattarello  DSC_0007
 Spolveratevi bene il dorso delle mani prendete la pasta e appoggiatela sul dorso delle mani e lasciate che il peso della pasta la tiri verso il basso ( toglietevi anelli o braccialetti altrimenti la pasta si rompe)
 Fate girare la pasta utilizzando il dorso della mani in modo da stirarla uniformemente ( deve risultare molto sottile)DSC_0008
 Disponete ora la sfoglia sulla teglia ben unta  e tirate la pasta in modo da coprirla completamenteDSC_0010-1
Aggiungete lo stracchino a pezzettoni DSC_0011-1DSC_0019-1e quindi coprite con un secondo strato di pasta utilizzando il procedimento sopradescritto
Schiacciate i bordi in modo che lo strato superiore aderisca bene allo strato inferiore ( devono aderire bene) e con una spatola o con il mattarello tagliate la pasta in eccesso
Bucate  lo strato superiore della pasta ( pizzicandola con le dita) in modo che l’aria calda possa uscire durante la cottura, altrimenti si gonfia e si brucia.
 Salate, oliate la superficieDSC_0014
ed infornate in forno molto caldo ( al massimo della potenza , il mio arriva a 240°) per circa 10 minuti o comunque fino a che la focaccia diventa di un bel colore DSC_0028-1
 DSC_0030
 
Servitela bella calda
 
P.S. con queste dosi vi avanzera’ della pasta che potete utilizzare ad esempio per fare una torta di verdure od una torta di riso salata ( la pasta e’ possibile conservarla ben avvolta nella pellicola in frigo per alcuni giorni)
 
Buon appetito