Archivio mensile: marzo 2015

Fusilli integrali con broccoli

DSC_0145
Ingredienti
( per 2 persone)

200 g di fusilli integrali

broccoli

1 spicchio di aglio

olio

sale e paprika q.b.

parmigiano grattugiato

Preparazione
Iniziate separando le cimette dei broccoli , lavateli quindi fateli cuocere in acqua bollente appena salata per circa 6 minuti. Scolateli (ma non buttate via l’acqua che utilizzerete per cuocere la pasta) e trasferiteli in una ciotola di acqua fredda e ghiaccio.
Cuocete la pasta e nel frattempo in una padella fate rosolare l’aglio con l’olio , aggiungete le cime dei broccoli scolati e fate saltare per qualche minuto.
Scolate la pasta al dente unitela ai broccoli nella padella e saltate fino a che non sia tutto amalgamato bene. Aggiungete la paprika, se e’ necessario del sale e per ultimo il parmigiano grattugiato
DSC_0146 2-1Buon appetito 

 

Polpo arrostito

Oggi vi voglio proporre la ricetta di questo polpo che ho assaggiato per la prima volta durante una mia vacanza in Grecia. È’ una ricetta facile, veloce e sfiziosa e …..cosa non da poco……non molto calorica . Io l’ho accompagnata ad una insalata di rucola e pomodorini ma per il contorno vi potete sbizzarrire
DSC_0133 2-2Ingredienti
1 polpo fresco da 1 kg
2 cucchiai di olio evo
2 bicchieri di vino bianco
rucola
pomodorini
sale e pepe q.b.
Preparazione

Iniziate facendo cuocere il polpo nella pentola a pressione nella quale avrete inserito 2 cucchiai di olio e 2 bicchieri di vino bianco. Cuocete a fuoco non vivace per 20 minuti da quando la pentola inizia a fischiare.

Trascorso il tempo sopraindicato spegnete e lasciate raffreddare nella pentola chiusa ( non sfiatate).

Quando il polpo e’ ben freddo ( io lo ho cotto la mattina, lo ho messo in frigo e l’ho consumato la sera) separate tutti i tentacoli con un coltello e metteteli ad abbrustolire in una padella ( o in una bistecchiera) molto calda.

Fate arrostire bene da tutti i lati.

Intanto che il polpo cuoce in padella condite la rucola ed  i pomodorini tagliati.

Trasferite nei piatti e quando il polpo e’ bello abbrustolito adagiatelo sulla rucola e servite con un filo di olio evo a crudo

Potete servire questo piatto sia come antipasto che come secondo 

( ovviamente modificando la quantità da servire)

DSC_0124Buon appetito

 

Colomba pasquale

Mi sono avventurata  nella produzione della colomba pasquale………….. e’ la prima volta che ci provo ………navigando un po’ su internet ho cercato di farmi un’idea di come fare ed eccomi qua…………LA MIA PRIMA COLOMBA!!!!!!!!!!! Il risultato non e’ male ma posso perfezionare qualcosa e nei prossimi giorni ci riprovero’ e vi proporro’ una ulteriore ricetta
DSC_0125
Ingredienti
1° impasto
120 g di pasta madre 
250 g farina 1
80 g zucchero semolato
90 g acqua
 4 tuorli
90 g burro morbido
2° impasto
primo impasto
130 g farina 1
2 g malto
30 g zucchero di canna
50 g zucchero semolato
10 g latte in polvere
30 g mix profumato
4 tuorli
30 g acqua
60 g burro morbido
2 gr sale
200 g arancio candito
mix profumato
40 g miele

80 g arancio candito

1 bacca di vaniglia

3 cucchiai di acqua di fiori d’arancia

Nel microonde fate scaldare il miele nel quale aggiungerete poi l’arancio, l’acqua di fiori d’arancio ed i semi di una bacca di vaniglia, mescolate bene e riducete tutto in pasta con un minipimer
glassa
60 g mandorle
30 g mandorle amare
200 gr zucchero semolato
20 g farina di mais
20 g di fecola di patate
20 g farina 1
80 g di albumi
Versate nel mixer o nel Bimby le mandorle e lo zucchero, riducete in polvere, aggiungete quindi le farine ed infine unite gli albumi e miscelate il tutto fino ad ottenere una glassa dalla consistenza abbastanza solida. Mettete in frigo ed utilizzatela il giorno dopo per glassare la superficie della colomba avendo l’accortezza di tirarla fuori dal frigo qualche ora prima 
guarnizione
codette di zucchero
mandorle 
zucchero a velo
Preparazione
1° impasto
Sciogliete lo zucchero nell’acqua nella quale aggiungete poi il lievito madre che scioglierete con un mixer o nel Bimby
Aggiungete ora due tuorli, miscelate ed unite  250g di farina, quindi impastate fino a che l’impasto non appiccica piu’, a questo punto unite i restanti tuorli  ed impastate fintanto che l’impasto non risultera’ asciutto. Ora unite il burro morbido ed impastate fino a completo assorbimento del burro.
Mettete a lievitare in una ciotola coperta con della pellicola per 12/14 ore ( io tutta la notte) a t.a.
2° impasto
Prendete il primo impasto lievitato ed aggiungete lo zucchero, i tuorli, l’acqua ed il malto ed iniziate ad impastare, aggiungete poi la farina, il sale il mix profumato e continuate ad impastare fino a che risulti tutto liscio ed omogeneo. Ora aggiungete il latte in polvere,  amalgamate fino a che sia tutto omogeneo, aggiungete il burro , i canditi ed impastate ulteriormente fino a che tutto non appare ben amalgamato
La dose che ne risulta e’ di in po piu’ di 1 kg, potete farne una colomba da 1 chilo o 2 colombe da 1/2 ( io ne ho fatte 2 da 500 g)
Se decidete di fare un unica colomba da kg prendete l’impasto e dividetelo a meta’, stendete le pezzature , dategli 2 pieghe e mettetele a lievitare per 30 minuti. Se invece come me decidete di farne due da 500 g dividete in 4 parti l’impasto e procedete come sopra descritto.
Trascorsi i 30 minuti formate con le pezzature dei rotolini che adagierete nello stampo a formare una croce ( praticamente un rotolino per il corpo ed uno per le ali della colomba)DSC_0113 2
Fate adesso lievitare a 28°  in forno con la luce accesa . Per i tempi di lievitazione non posso darvi un tempo perche’ dipende dalla temperatura, dalla farina e dal lievito( a me ci sono volute circa 8 ore), ma quando l’impasto avra’ raggiunto un cm dal bordo, togliete la pellicola in modo d far asciugare leggermente la superficie dopodiche’ con una sac a poche copritele con la glassa che avrete preparato in precedenza. Livellatela ed aggiungete le mandorle, le codette di zucchero e lo zucchero a velo.
Infornate in forno caldo statico a 160° per circa 50 minuti  
Sfornate, infilzate le colombe con dei ferri da maglia e lasciatele asciugare a testa in giu’ in modo che non collassino.
Io ho usato un metodo molto casalingo per il raffreddamento……….. ho utilizzato uno stendibiancheria……….in pratica ho steso le mie povere colombeDSC_0133

Lasciatele capovolte per circa 5 ore, dopodiche’ giratele e fatele riposare per altre 5/6 ore prima della degustazione.

 

DSC_0116 2Il giorno dopo la colomba  e’ ancora piu’ buona.

Per la conservazione vi consiglio di metterla  in una busta di cellophane 

Buon appetito

Filone con lievito madre

DSC_0121Ingredienti
500 g di farina 1
60 g lievito madre
300 g acqua
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale fino
Preparazione
Sciogliete in un contenitore il lievito rinfrescato con 120 g di acqua a t.a. e unite 100 g di farina. Miscelate per 1 minuto, coprite con la pellicola e lasciare lievitare per 12 ore ( io ho preparato questo preimpasto la sera)
La mattina dopo versate nella planetaria ( o nel Bimby) il preimpasto, unite la restante acqua ( 180g) e scioglietelo; unite la farina (400g) lo zucchero ed iniziate ad impastare,
Quando la farina risulta ben amalgamata al resto degli ingredienti unite il sale e continuate ad impastare fino a che l’impasto non risulta liscio.
Trasferite ora sul piano di lavoro ben infarinato e coprite con una ciotola e lasciate riposare per 30 minuti avendo l’accortezza di fare due pieghe (ogni 10 minuti) a tre
Date ora la forma a filone all’impasto e lasciate lievitare per altre 4 ore, coprendo con la pellicola.
DSC_0114DSC_0117A lievitazione ultimata fate dei tagli trasversali sul filone e infornatelo in forno caldo a 240° trasferendo il pane  sulla pietra refrattaria ( per chi non possedesse la pietra refrattaria , infornate il pane messo sulla teglia nel forno ben caldo)
Cuocete il pane per 1 ora, avendo l’accortezza di abbassare a 220° dopo i primi 10 minuti e a 200° dopo altri 10 minuti fino a cottura.
E’ importante che gli ultimi 10 minuti la cottura avvenga con il forno semiaperto ( infilate un mestolo di legno tra lo sportello ed il forno)
Sfornate e lasciate raffreddare su di una griglia DSC_0135-1

 

Buon appetito

Ciabattine con lievito madre

DSC_0179-1Ingredienti
550 g farina1
350g di acqua
100 g lievito madre
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale
cosi suddivisi:
Preimpasto
100 g lievito madre rinfrescato
100 g di acqua a t.a.
50 g di farina 1
Impasto finale
250 g di preimpasto
500 g di farina 1
250 g di acqua
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale
Preparazione
La sera in una ciotola preparate il preimpasto miscelando il lievito madre rinfrescato sciolto nell’acqua e la farina ( risultera’ una pasta piuttosto molle)
Coprite con della pellicola e lasciate lievitare per tutta la notte a t. a.
La mattina dopo versate il preimpasto lievitato nella planetria ed aggiungete nell’ordine l’acqua , la farina e lo zucchero iniziate ad impastare e per ultimo aggiungete il sale.
Impastate per circa 5 minuti, fermate la planetaria e lasciate riposare la pasta per alcuni minuti, quindi riprendete ad impastare per altri 10 minuti.
Versate poi l’impasto sull’asse ben infarinata e coprite con una pellicola. Dopo circa 10 minuti fate delle pieghe a tre e rimettete a lievitare , ripetere questo passaggio altre due volte ad intervallo di 10 minuti.
Formate un filone e lasciate quindi che la lievitazione continui per circa altre 3 ore.
Trascorso il tempo della lievitazione dividete il filone in pezzature utilizzando un tarocco ( io ne ho ottenute 10), giratele in modo che il taglio resti in alto e fate lievitare per altri 30 minuti .
DSC_0164
DSC_0165Nel frattempo accendete il forno a 220° ed inserite un pentolino nel quale , al momento dell’infornata, aggiungerete dell’acqua calda.
Infornate e cuocete per 30 minuti ( 220° per 10 minuti, 200° per altri 10 minuti e con forno semiaperto –infilate un mestolo di legno tra lo sportello ed il forno-sempre a 200° per i restanti 10 minuti)
Sfornate e lasciate raffreddare le ciabatte su di una griglia

DSC_0173-1DSC_0175 2

Buon appetito

 

 

Pane con lievito madre cotto sulla pietra refrattaria

Oggi nella mia cucina  c’e’ una new entry……….la pietra refrattaria e……… per testarla……………. ho deciso di fare il pane . Risultato? sono davvero molto soddisfatta ………..a breve la testero’ anche per la pizza…………Per chi non la possedesse ovviamente puo’ utilizzare una placca da forno ma, devo dire che il risultato e’ decisamente migliore e la spesa e’ davvero minima ( l’ho acquistata spendendo 25 euro) se vi capita vi consiglio di comprarla………..

DSC_0112-1
Ingredienti

600 g di farina 1

300 g di acqua

50 g di lievito madre

1 cucchiaino di sale fino

Preparazione
La sera prima iniziate preparando   il poolish.In un contenitore di plastica sciogliete 50 g di lievito madre( rinfrescato) con 150 g di farina e 150 g acqua tiepida amalgamando bene ma senza lavorare eccessivamente quindi coprire con la pellicola e lasciar lievitate per tutta la notte a 22°/23°
La mattina seguente la pasta sara’ cresciuta e si presentera’ piena di bolle, unite adesso la farina restante (450 g), l’acqua ( 150 g) ed il sale.
Impastate molto bene per almeno 20 minuti in una planetaria .
Versate l’impasto sull’asse da lavoro ben infarinata e datele una forma tonda, coprite con un panno asciutto e infarinato e lasciate lievitare per almeno 2 ore.
Trascorso questo tempo procedete con le pieghe di rinforzo, date la forma al pane e posatelo su di una paletta di legno ( se non la possedete posatelo direttamente sulla teglia nella quale poi cuocerete il pane).
DSC_0061 2Coprite nuovamente con il panno infarinato e fate lievitare per altre 2 ore.
30 minuti prima di iniziare la cottura accendete il forno a 240° inserite la pietra refrattaria ( deve essere molto calda al momento di infornare) a meta’ forno , e posizionate sul fondo del forno una teglia nella quale, al momento della cottura aggiungerete dell’acqua 
Quando l’impasto risultera’ raddoppiato di volume infornate in forno a 240° trasferendo il pane dalla paletta sulla pietra refrattaria ( per chi non possedesse la pietra refrattaria , infornate il pane messo sulla teglia nel forno ben caldo)

Cuocete il pane per 1 ora, avendo l’accortezza di abbassare a 220° dopo i primi 10 minuti e a 200° dopo altri 10 minuti fino a cottura.

E’ importante che gli ultimi 10 minuti la cottura avvenga con il forno semiaperto ( infilate un mestolo di legno tra lo sportello ed il forno)

DSC_0093

 

Sfornate il pane e fatelo raffreddare su di una grata 

 

DSC_0100-1

 

DSC_0111

Buon appetito