cena in terrazza

Insalata di seppie e carciofi

DSC_0490-1
Ingredienti
1 grossa seppia di circa 700 g
6 carciofi
olio EVO
prezzemolo
2 limoni
sale
peperoncino ( meglio se fresco)
 
Preparazione
 
Innanzitutto pulite la seppia eliminando anche la pelle esterna, mettete a bollire in una pentola dell’acqua leggermente salata e tuffateci dentro la seppia lasciandola cuocere per 2-3 minuti appena
Scolatela e lasciatela raffreddare, intanto pulite i carciofi e metteteli ,divisi a meta’ , a bagno in acqua acidulata con uno dei due limoni
Affettate piuttosto sottilmente la seppia, unite i carciofi anch’essi affettati sottilmente ( previa scolatura ed asciugatura) e condite il tutto con  abbondante olio EVO, le zeste ed il succo del limone, il prezzemolo tritato,  il peperoncino e il sale
 
 Un consiglio: non preparate questo piatto con largo anticipo perche’ i carciofi, per quanto acidulati ,tendono a diventare scuri
 
DSC_0483
 Buon appetito
Print Friendly

Grissini

DSC_0411
Ingredienti
370 g di farina “00”
150 g di acqua
10 g di lievito di birra
6 grammi di sale
40 grammi di olio EVO
1 cucchiaino di malto
farina di mais qb
 
Preparazione 
 
Iniziate sciogliendo il sale nell’acqua, unite l’olio , il malto e meta’ della farina e iniziate a  impastare in modo da ottenere una pasta liquida.
 Aggiungete ora il lievito unendo man mano il resto della farina, quindi impastate tutto  per circa 20 minuti  ( io ho usato la planetaria) fino ad ottenere un impasto liscio e senza grumi
Date  ora all’impasto una forma ovaleDSC_0381-4
copritelo con un telo e lasciatelo riposare per circa 20 minuti ,ripiegatelo due volte su stesso per dargli forza e create un rettangolo  
Usando un pennello, ungete  ora l’impasto con olio EVO  e  avvolgete lo nella pellicola avendo cura di sigillare bene in modo da non farlo entrare in contatto con l’aria .
Lasciate lievitare 60-70 minuti  ( fino al raddoppio)
Preparate un piatto con della farina di mais.  Togliete la pellicola e tagliate la pasta in piccoli filoncini larghi circa 2 cm . Con il tarocco tagliate la pasta con un colpo solo in modo da ottenere un taglio uniforme.DSC_0394
Questo facilitera’ la stiratura
Disponente ora i filoncini ottenuti nella farina di mais e fate in modo che la farina li ricopra completamente, quindi mettetevi con le mani sopra alla teglia e tirate i filoncini per trasformarli in grissini partendo con le mani a 4-5 cm dal centro e tirando verso le estremita’
DSC_0403 2-1
 
Infornate nel forno pre-riscaldato a 230 gradi per 10-12 minuti e comunque fino a cottura 
DSC_0405 2
 
 
Buon appetito
 
P.S. al posto della farina di mais potete utilizzare a piacere dei semi di sesamo, dei semi di papavero, della farina di mais mischiata con della paprika  etc…… 

 

DSC_0427-1

Print Friendly

Pane Pistoccu con i pomodori

E’ il pane caratteristico dell’ Ogliastra. Le sfoglie di pasta sapientemente lavorate assumono forme diverse, rettangolari o circolari e anche un diverso spessore a seconda dei paesi. Il pistoccu è un pane adatto alla lunga conservazione, fatto di semola e di fior di farina, nelle varianti a base di cruschello o di farina d’orzo. Era il pane che i pastori consumavano durante le settimane di transumanza, ma era anche il pane della servitù e dei meno abbienti.
DSC_0403

Ingredienti

 
pane pistoccu
pomodorini datterino ( o altre varietà’)
basilico
aglio
olio EVO
sale
paprika
 
 

Preparazione

 
Prendete le fette di pane pistoccu e bagnatele con un po’ di acqua per ammorbidirlo leggermente quindi versatevi sopra i pomodori precedentemente tagliati e conditi con il basilico tritato, l’aglio ( se vi piace), il sale la paprika e l’olio 
E’ una ricetta velocissima e facilissima ma che vi assicuro e’ veramente appetitosa
 

Variante

potete provare a condirli anche con dei pomodori tagliati ai quali avrete aggiunto della rucola e della cipolla di Tropea tritate , sale e olio
Print Friendly

Bruschette alla seppia

 
Alcune sere fa’ ho organizzato una cena dell’ultimo minuto  sul terrazzo ed ho dovuto improvvisare con quello che avevo nel frigo . Tra i vari ingredienti c’era anche una seppia che da sola ovviamente non era sufficiente a soddisfare tutti i miei ospiti. Ho deciso così’ di provare ad inventare un sugo per poter condire delle bruschette
Devo dire che il risultato ,nonostante i pochi ingredienti utilizzati, e’ ottimo
Ingredienti:
 
1 seppia di media grandezza
1 manciata di capperi sotto sale
1-2 acciughe salate
20 olive taggiasche
aglio
prezzemolo
vino bianco
olio EVO
250 gr. di polpa di pomodoro ( io uso quella della Casar)
pane casereccio
peperoncino o paprika
 
Procedimento:
 
Pulite la seppia ed eliminate la pelle, immergetela in acqua bollente leggermente salata per circa 5 minuti.
Scolatela e triatatela abbastanza finemente .
Preparare un trito con aglio, prezzemolo, olive taggiasche,capperi dissalati e acciuga dissalata.
Fate soffriggere in olio quindi unite la seppia tritata, sfumate con una spruzzata di vino bianco e fate sfumare per qualche minuto a fiamma vivace .
A questo punto unite la polpa di pomodoro e fate cuocere per circa 15 minuti.
A piacere aggiungere peperoncino o paprika forte
 
 
 
 

VERSIONE BIMBY

 
Mettete  la seppia sbollentata nel boccale e tritate per 5” vel 7 quindi mettetela da parte.
Inserite nel boccale l’aglio,il prezzemolo, le olive,i capperi e l’acciuga e tritate per 5”-6” a vel 7 unite quindi l’olio e far soffriggere per 3′ a 100° vel 1
Aggiungete la seppia tritata che avete messo da parte, aggiungere il vino bianco e far evaporare per 2′ 100° vel.1
A questo punto aggiungete la polpa di pomodoro e far cuocere per 10′ a 100° vel.1
Quasi alla fine della cottura aggiungete la paprika o il peperoncino.
 
 
Questo sugo e’ perfetto per condire anche degli spaghetti cotti al dente
 
Buon appetito
 
Print Friendly