Ultimi post

Mini quiche con cipolle caramellate e feta

20150709_201953 (1)
Ingredienti
1 dose di pasta brise’( clicca qui)
3 cipolle di tropea
150 g di feta
200 g di panna fresca
1 uovo
50 g di parmigiano reggiano
sale
zucchero
aceto balsamico
olio EVO

 

Preparazione
Iniziate preparando la pasta brise’ che lascerete poi freddare in frigo per almeno 1 ora ( io solitamente la preparo il giorno prima)
Tagliate le cipolle sottilmente per il lungo e mettetele a stufare in una padella con un po’ di olio  EVO, quando risultano appassite aggiungete il sale, 1 cucchiaio di zucchero ed una spruzzata di aceto balsamico che farete sfumare. Spegnete il fuoco e lasciate intiepidire. Nel frattempo recuperate la pasta brise’ dal frigo e stendetela con il mattarello fino ad ottenere un cerchio dello spessore di circa 5 mm, quindi con un coppapasta ricavate 12 cerchi che adagerete sugli stampini( ho utilizzato una teglia da 12 tartellette).
Con una forchetta bucate i dischi ottenuti, quindi adagiare in ognuno un po’ di cipolle caramellate, sbriciolatevi sopra della feta e coprite il tutto con una miscela ottenuta mischiando la panna, l’uovo, il parmigiano ed un pizzico di sale.
Infornate a 180° forno ventilato per almeno 15 minuti.
Servite le tartellette tiepide

20150709_201959

 

Buon appetito
Print Friendly

Torta di zucchine e torta di spinaci

DSC_0279
DSC_0274Ingredienti
 2 dosi di pasta brise’ ( clicca qui)

per la torta di zucchine

500 g di zucchine
150 g di prosciutto cotto tagliato a dadini
250 g di ricotta
2 uova intere
100 g di parmigiano
sale pepe
maggiorana
basilico 
prezzemolo
1/2 cipolla
olio EVO
Preparazione
Per prima cosa preparate la pasta brise’ come da ricetta base e mettetela in frigo.
Mondate e tagliate a dadini gli zucchini che farete poi cuocere in una padella in cui avete fatto soffrigere la cipolla tagliata finemente.DSC_0257
Cuocete gli zucchini a fuoco vivace ed insaporiteli con della maggiorana, del basilico e dei prezzemolo tritati; salate e pepate e fate cuocere per circa 10 minuti.
Quando le zucchine saranno cotte ( devono rimanere sode) fatele intiepidire ,quindi trasferitele in una ciotola e mischiatele con la ricotta, le uova,il prosciutto, il parmigiano ed eventualmente del sale.
Mescolate tutto bene in modo che  risulti omogeneo.
Prendete la pasta brise’ dal frigo e stendetela con il mattarello, foderate una teglia di circa 24 cm con la pasta tirata, versatevi sopra il composto preparato in precedenza ed infornate in forno preriscaldato e ventilato a 200° per circa 30′
Sfornate la torta e fatela raffreddare su di una gratella.

DSC_0262DSC_0265 (1)

 

Per la torta di spinaci

1 kg di spinaci surgelati
250 g di ricotta
2 uova intere
100 g di parmigiano
sale pepe
maggiorana
1/2 cipolla
olio EVO
Preparazione
Dopo aver preparato la pasta brise’ ed averla messa a riposare in frigo mettete a cuocere gli spinaci surgelati in acqua salata bollente per circa 10 minuti.
Scolateli e lasciateli intiepidire dopodiche’ strizzateli e tritateli grossolanamente con un coltello o con la mezzaluna e a questo punto fateli saltare in una padella nella quale avrete fatto rosolare la cipolla nell’olio DSC_0260
Trasferiteli in una ciotola ed unite la ricotta, il parmigiano, le uova, la maggiorana , il sale ed il pepe.
A questo punto come per la torta di zucchine prendete la pasta brise’ dal frigo e stendetela con il mattarello, foderate una teglia di circa 24 cm con la pasta tirata, versatevi sopra il composto preparato  ed infornate in forno preriscaldato e ventilato a 200° per circa 30′
Sfornate la torta e fatela raffreddare su di una gratella.

 

Buon appetito
Print Friendly

Pasta brise’

Ingredienti
250 g farina “00”
100 g burro
60 g acqua ghiacciata
1 pizzico di sale 
Preparazione
con il Bimby 
Inserire tutti gli ingredienti e lavorare per 25″ a vel.4

con una planetaria

inserire nella ciotola tutti gli ingredienti e lavorare fino a che tutto non sia ben amalgamato
In ogni caso quando l’impasto e’ pronto formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola e mettete a riposare in frigo per almeno un ora 
Print Friendly

Cavolini

A Genova questi meravigliosi bigne’ ripieni di panna montata li chiamiamo “cavolini” e oggi ve li voglio proporre  
Vi consiglio di provarli……………………meritano
DSC_0253
Ingredienti
( per circa 20 cavolini di medie dimensioni)
1 dose pasta choux ( clicca qui)
500 g panna fresca da montare
5 cucchiai di zucchero a velo vanigliato
zucchero in granella
Preparazione
Dopo aver preparato i bigne’ come da ricetta (clicca qui ma con l’aggiunta della granella di zucchero sulla superficie) metteteli a raffreddare  
DSC_0229 nel frattempo montate la panna con lo  zucchero a velo ( io ne ho messo 5 cucchiai ma va’ a gusto personale) o con le fruste elettriche o con i Bimby e conservatela in frigo.
Una volta che i bigne’ si sono raffreddati tagliate la sommita’ e svuotateli ( nel caso non fossero completamente vuoti),DSC_0231
riempiteli di panna con l’aiuto di un sac a poche, ricoprite con il cappuccio che avete tagliato e spolverate con dello zucchero a velo
DSC_0247
Panna montata con il Bimby
Mettete il boccale per almeno 30′ in frigorifero, una volta raffreddato  inserite la farfalla nel boccale, mettete la panna fredda di frigo e montate vel poco 3/4 per 60”-70” senza il misurino
In realta’ il tempo e’ indicativo perche’ dipende dal tipo di panna( non tutte contengono la medesima percentuale di grassi)
In ogni caso vi accorgete che e’ montata al punto giusto quando, guardando attraverso il foro vi accorgete che inizia a formare delle righe 
Molto importante e’ che il boccale sia ben pulito 

 

Buon appetito

 

Print Friendly

Gnocchi in guazzetto

 DSC_0225
Ingredienti
( per 2 persone)
500 g di gnocchi ( clicca qui)
1 kg di cozze
1/2 kg di vongole
6 pomodori piccadilly
vino bianco
aglio
olio
prezzemolo
peperoncino
1 cucchiai di curcuma in polvere

 

Preparazione
Iniziate pulendo le cozze e facendo spurgare le vongole in acqua salata. Una volta che i molluschi sono pronti fateli aprire in due pentole separate, scolateli dal liquido che hanno rilasciato ( non buttatelo ma filtratelo con un colino a maglie molto fitte, vi servira’ dopo per il guazzetto) ed eliminate i gusci conservandone qualcuna integra 
Mettete a bollire dell’acqua in una pentola per la cottura degli gnocchi
 Fate soffriggere in una padella l’aglio tritato con del peperoncino, unite i molluschi ed il vino che farete sfumare, a questo punto aggiungete i pomodori privati dei semi , la curcuma in polvere e due mestoli abbondanti di acqua di cottura delle cozze e vongole.DSC_0210
Cuocete a fuoco vivo per circa 4 minuti, nel frattempo buttate a cuocere gli gnocchi ed appena vengono a galla uniteli al guazzetto che avete preparato, fate saltare in padella in modo da amalgamare bene il tutto, cospargete di prezzemolo tritato e servite
Consiglio di accompagnare questo piatto con un Falanghina o con un PigatoDSC_0218

 

Buon appetito
Print Friendly

Pomodori ripieni di riso

DSC_0287
Oggi dopo un periodo di silenzio (aihme’ per colpa della dieta) vi voglio proporre questo piatto veloce,economico e saporito. Ottimo consumato sia caldo che tiepido che freddo, e se possibile ancora piu’ buono se mangiato il giorno dopo
Ingredienti

8 pomodori tondi maturi e sodi

10 cucchiai di riso arborio o ribe
aglio 1 spicchio
prezzemolo
basilico
origano ( se possibile fresco)
sale
paprika ( a piacere)
olio EVO
1 kg patate
Preparazione
Lavate i pomodori ed eliminate la calotta superiore ( non buttatela servira’ per il coperchio dei pomodori),svuotate per bene i pomodori e fateli scolare dal liquido rimasto capovolgendoli su di un tagliere, nel frattempo recuperate la polpa dei pomodori ottenuta e tritatela finemente o frullatela per pochi secondi in un frullatore o nel Bimby.
In una ciotola amalgamate la polpa frullata dei pomodori con aglio, prezzemolo, basilico e origano tritati, sale, paprika e il riso crudo. Dopo aver miscelato bene il tutto lasciate riposare per almeno 1h-1h1/2 in modo che il riso assorba il liquido ( piu’ rimane a riposare e piu’ saporito risultera’ alla fine della preparazione).DSC_0250
Nel frattempo pelate,tagliate a cubetti e condite con sale e olio le patate ed adagiatele sul fondo di una pirofila rivestita di carta forno.
Trascorso il tempo di riposo del riso riempite i pomodori copriteli con le calotte che avete conservato e trasferiteli nella pirofila contenente le patate quindi  irrorateli con un po’ di olio.DSC_0267
Fate cuocere in forno caldo a 200° per 1 oraDSC_0272-1
DSC_0280Buon appetito

 

Print Friendly

Croissant sfogliati con lievito madre

Mi sono cimentata in un’altra ricetta utilizzando il mio amato lievito madre che, devo dire, mi sta’ dando un sacco di soddisfazioni e cosi’ eccovi qui i croissant sfogliati

Ovviamente come per tutte le preparazione con il lievito madre ci vuole del tempo e della pazienza ma…………….il risultato finale vi ripaghera’ di tutto………………….garantito…………..

DSC_0199Ingredienti

Preimpasto:
50 g lievito madre
120 g di acqua
120 g di farina manitoba
Impasto
dose di preimpasto
140 g farina manitoba
210 g farina 00
90 g di zucchero
1 tuorlo (conservate l’albume)
40 g di acqua
120 g di latte
semi di vaniglia
zeste d’arancia

 

Panetto grasso

250 g burro freddo
70 g farina 00

Preparazione
Preimpasto
Dopo aver rinfrescato il lievito madre scioglietelo nell’acqua, aggiungete la farina e amalgamate il tutto a formare una pasta piuttosto molle. Coprite e lasciate lievitare per tutta la notte
Impasto
La mattina seguente, in una planetaria ( o nel Bimby),  aggiungete al preimpasto le farine , lo zucchero il tuorlo d’uovo l’acqua ,il latte la vaniglia e le zeste dell’arancia e impastate fino a che non risulta un panetto liscio ed omogeneo. Avvolgetelo in una pellicola e mettete a riposare in frigo per almeno 1 ora.
Panetto grasso
Nel frattempo prendete il burro freddo, unitelo alla farina in planetaria o nel Bimby ed amalgamate il tutto molto velocemente ( non fate sciogliere il burro). Prendete ora il panetto di burro mettetelo tra due fogli di carta forno e con il mattarello cercate di dargli una forma a rettangolo alto circa mezzo cm e mettete in frigo per almeno un’ora.
Tirate fuori dal frigo l’impasto e stendetelo in modo da ottenere un rettangolo molto lungo e largo circa 25 cm.Prendete  il panetto grasso nel frigo e tenendolo sempre tra i due fogli di carta forno, lavoratelo col mattarello fino ad ottenere un rettangolo lungo 2/3 del rettangolo dell’impasto steso e largo un paio di cm in meno.
Iniziate le sfogliature che dovranno essere fatte per 3 volte con le pieghe a 3, ognuna con una pausa in frigo di almeno 45′
Dopo l’ultimo passaggio in frigo procedete alla formazione dei cornetti. Stendete l’impasto cercando di formare un lungo rettangolo con un’altezza di 20 cm circa.Tagliate in modo da formare tanti triangoli. Fate una piccola incisione di un paio di cm al centro della base . Prima di arrotolarli prendete con le mani le due estremità del triangolo e tirate in maniera da stendere meglio l’impasto.Iniziando dal basso iniziate ad arrotolare per bene per dare la classica forma del cornetto.Sistemate poi a lievitare i cornetti  su di una placca da forno con la punta del vertice sotto, altrimenti rischiate che in cottura si alzi DSC_0158
Coprite con un canovaccio e lasciate lievitare fino a che non siano raddoppiati ( non posso dare un tempo preciso ma i miei hanno impiegato circa 3 ore a 21°)
DSC_0181 2Una volta raddoppiati spennellateli con l’albume avanzato leggermente battuto e cospargete di zucchero semolato o zucchero di canna o con le codette di zucchero ( a piacere)
Infornate a forno caldo a 180° modalita’ ventilato e fate cuocere per circa 20/25 minuti e in ogni caso fino a che la superficie non risulti di un bel colore dorato
Sfornate e mettete a raffreddare su di una grata.DSC_0186
Consiglio di consumarli subito perche’ vi assicuro che la fragranza ed il profumo sono da urlo………….
DSC_0192DSC_0200 2-1Se dovessero avanzare vi consiglio di congelarli gia’ cotti e al momento della consumazione farli scongelare e passarli qualche minuto in forno a 140°
Buon appetito

 

Print Friendly

Fusilli integrali con broccoli

DSC_0145
Ingredienti
( per 2 persone)

200 g di fusilli integrali

broccoli

1 spicchio di aglio

olio

sale e paprika q.b.

parmigiano grattugiato

Preparazione
Iniziate separando le cimette dei broccoli , lavateli quindi fateli cuocere in acqua bollente appena salata per circa 6 minuti. Scolateli (ma non buttate via l’acqua che utilizzerete per cuocere la pasta) e trasferiteli in una ciotola di acqua fredda e ghiaccio.
Cuocete la pasta e nel frattempo in una padella fate rosolare l’aglio con l’olio , aggiungete le cime dei broccoli scolati e fate saltare per qualche minuto.
Scolate la pasta al dente unitela ai broccoli nella padella e saltate fino a che non sia tutto amalgamato bene. Aggiungete la paprika, se e’ necessario del sale e per ultimo il parmigiano grattugiato
DSC_0146 2-1Buon appetito 

 

Print Friendly

Polpo arrostito

Oggi vi voglio proporre la ricetta di questo polpo che ho assaggiato per la prima volta durante una mia vacanza in Grecia. È’ una ricetta facile, veloce e sfiziosa e …..cosa non da poco……non molto calorica . Io l’ho accompagnata ad una insalata di rucola e pomodorini ma per il contorno vi potete sbizzarrire
DSC_0133 2-2Ingredienti
1 polpo fresco da 1 kg
2 cucchiai di olio evo
2 bicchieri di vino bianco
rucola
pomodorini
sale e pepe q.b.
Preparazione

Iniziate facendo cuocere il polpo nella pentola a pressione nella quale avrete inserito 2 cucchiai di olio e 2 bicchieri di vino bianco. Cuocete a fuoco non vivace per 20 minuti da quando la pentola inizia a fischiare.

Trascorso il tempo sopraindicato spegnete e lasciate raffreddare nella pentola chiusa ( non sfiatate).

Quando il polpo e’ ben freddo ( io lo ho cotto la mattina, lo ho messo in frigo e l’ho consumato la sera) separate tutti i tentacoli con un coltello e metteteli ad abbrustolire in una padella ( o in una bistecchiera) molto calda.

Fate arrostire bene da tutti i lati.

Intanto che il polpo cuoce in padella condite la rucola ed  i pomodorini tagliati.

Trasferite nei piatti e quando il polpo e’ bello abbrustolito adagiatelo sulla rucola e servite con un filo di olio evo a crudo

Potete servire questo piatto sia come antipasto che come secondo 

( ovviamente modificando la quantità da servire)

DSC_0124Buon appetito

 

Print Friendly

Colomba pasquale

Mi sono avventurata  nella produzione della colomba pasquale………….. e’ la prima volta che ci provo ………navigando un po’ su internet ho cercato di farmi un’idea di come fare ed eccomi qua…………LA MIA PRIMA COLOMBA!!!!!!!!!!! Il risultato non e’ male ma posso perfezionare qualcosa e nei prossimi giorni ci riprovero’ e vi proporro’ una ulteriore ricetta
DSC_0125
Ingredienti
1° impasto
120 g di pasta madre 
250 g farina 1
80 g zucchero semolato
90 g acqua
 4 tuorli
90 g burro morbido
2° impasto
primo impasto
130 g farina 1
2 g malto
30 g zucchero di canna
50 g zucchero semolato
10 g latte in polvere
30 g mix profumato
4 tuorli
30 g acqua
60 g burro morbido
2 gr sale
200 g arancio candito
mix profumato
40 g miele

80 g arancio candito

1 bacca di vaniglia

3 cucchiai di acqua di fiori d’arancia

Nel microonde fate scaldare il miele nel quale aggiungerete poi l’arancio, l’acqua di fiori d’arancio ed i semi di una bacca di vaniglia, mescolate bene e riducete tutto in pasta con un minipimer
glassa
60 g mandorle
30 g mandorle amare
200 gr zucchero semolato
20 g farina di mais
20 g di fecola di patate
20 g farina 1
80 g di albumi
Versate nel mixer o nel Bimby le mandorle e lo zucchero, riducete in polvere, aggiungete quindi le farine ed infine unite gli albumi e miscelate il tutto fino ad ottenere una glassa dalla consistenza abbastanza solida. Mettete in frigo ed utilizzatela il giorno dopo per glassare la superficie della colomba avendo l’accortezza di tirarla fuori dal frigo qualche ora prima 
guarnizione
codette di zucchero
mandorle 
zucchero a velo
Preparazione
1° impasto
Sciogliete lo zucchero nell’acqua nella quale aggiungete poi il lievito madre che scioglierete con un mixer o nel Bimby
Aggiungete ora due tuorli, miscelate ed unite  250g di farina, quindi impastate fino a che l’impasto non appiccica piu’, a questo punto unite i restanti tuorli  ed impastate fintanto che l’impasto non risultera’ asciutto. Ora unite il burro morbido ed impastate fino a completo assorbimento del burro.
Mettete a lievitare in una ciotola coperta con della pellicola per 12/14 ore ( io tutta la notte) a t.a.
2° impasto
Prendete il primo impasto lievitato ed aggiungete lo zucchero, i tuorli, l’acqua ed il malto ed iniziate ad impastare, aggiungete poi la farina, il sale il mix profumato e continuate ad impastare fino a che risulti tutto liscio ed omogeneo. Ora aggiungete il latte in polvere,  amalgamate fino a che sia tutto omogeneo, aggiungete il burro , i canditi ed impastate ulteriormente fino a che tutto non appare ben amalgamato
La dose che ne risulta e’ di in po piu’ di 1 kg, potete farne una colomba da 1 chilo o 2 colombe da 1/2 ( io ne ho fatte 2 da 500 g)
Se decidete di fare un unica colomba da kg prendete l’impasto e dividetelo a meta’, stendete le pezzature , dategli 2 pieghe e mettetele a lievitare per 30 minuti. Se invece come me decidete di farne due da 500 g dividete in 4 parti l’impasto e procedete come sopra descritto.
Trascorsi i 30 minuti formate con le pezzature dei rotolini che adagierete nello stampo a formare una croce ( praticamente un rotolino per il corpo ed uno per le ali della colomba)DSC_0113 2
Fate adesso lievitare a 28°  in forno con la luce accesa . Per i tempi di lievitazione non posso darvi un tempo perche’ dipende dalla temperatura, dalla farina e dal lievito( a me ci sono volute circa 8 ore), ma quando l’impasto avra’ raggiunto un cm dal bordo, togliete la pellicola in modo d far asciugare leggermente la superficie dopodiche’ con una sac a poche copritele con la glassa che avrete preparato in precedenza. Livellatela ed aggiungete le mandorle, le codette di zucchero e lo zucchero a velo.
Infornate in forno caldo statico a 160° per circa 50 minuti  
Sfornate, infilzate le colombe con dei ferri da maglia e lasciatele asciugare a testa in giu’ in modo che non collassino.
Io ho usato un metodo molto casalingo per il raffreddamento……….. ho utilizzato uno stendibiancheria……….in pratica ho steso le mie povere colombeDSC_0133

Lasciatele capovolte per circa 5 ore, dopodiche’ giratele e fatele riposare per altre 5/6 ore prima della degustazione.

 

DSC_0116 2Il giorno dopo la colomba  e’ ancora piu’ buona.

Per la conservazione vi consiglio di metterla  in una busta di cellophane 

Buon appetito
Print Friendly