Pesto genovese

Oggi vi voglio postare la ricetta di questa meravigliosa salsa della mia citta’ (Genova)
Conosciuta in tutto il mondo si utilizza in moltissimi piatti, tra cui i piu’ comuni, gnocchi, trenette con patate e fagiolini, lasagne al forno, trofie, corsetti etc……….
Per chi non la avesse mai provata vi consiglio di farlo perche’ merita davvero
 

DSC_0011-2

Ingredienti

100 gr. foglie di basilico ligure ( di Pra’)
40 gr. pinoli
100 gr. parmigiano grattugiato (o grana padano)
20 gr. pecorino sardo
100 gr. olio EVO della riviera ligure
1 o 2 spicchi di aglio
6 gr sale grosso marino
 
Preparazione
Il primo passo consiste nel pulire le foglie del basilico: fatelo con un panno morbido, senza bagnarle. In alternativa, lavatele ma lasciatele asciugare perfettamente. Questo passaggio va fatto con delicatezza, perché se le foglie si stropicciano o si spezzano risulteranno annerite e renderanno amaro il sapore del pesto. Fatto questo passate all’esecuzione vera e propria 
Pestate nel mortaio l’aglio  insieme ai pinoli e una volta ridotti in crema aggiungete alcuni grani di sale grosso e le foglie di basilico .
Pestate  il basilico con un dolce movimento rotatorio del pestello sulle pareti. Ripetete l’operazione fino a quando il basilico rilascia un liquido verde brillante, aggiungete a questo punto i formaggi e versate a filo l’olio EVO amalgamate bene 
Fondamentale è il tempo che dedicherete alla preparazione: deve essere il minore possibile, solo così eviterete che il basilico e gli altri ingredienti si ossidino.
 
Se non possedete il mortaio o se avete poco tempo per la realizzazione di questa fantastica salsa potete anche usare un frullatore o il Bimby ( il risultato sara’ comunque buono anche se con il mortaio e’ decisamente meglio)

 

 
Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.